Questo sito rilascia cookies tecnici per consentirne il funzionamento, oltre a cookies, anche di terza parte, di 'analytics' per fare statistiche sul traffico ed attivare il miglioramento. Cliccando su "Conferma Scelte", acconsenti all’uso dei cookies qui sotto proposti o da te selezionati. Cliccando su "Accetta tutti i cookies" li abiliti tutti. Per saperne di più

INTEGRAZIONE ALL'ATTO DI INDIRIZZO

INTEGRAZIONE ALL'ATTO DI INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO - 2018/2021
23 Novembre 2020

DS Daniela Paparella

 

 

CONSIDERATO  che la sottoscritta ha sostituito solo da settembre 2020 ,  il DS precedente che ha dato valido indirizzo alla comunità Scolastica  per il triennio previsto;

CONSIDERATO che la  sottoscritta si attiene a quanto previsto nell’atto precedente per il triennio in corso;

CONSIDERATO che in relazione alla ripresa della attività didattiche a.s. 2020-2021.ancora in emergenza;  

PREMESSO che il presente atto del Dirigente Scolastico si pone l’obiettivo di fornire una chiara indicazione sulle integrazioni che si rendono necessarie al Piano Triennale dell’Offerta Formativa per l’anno scolastico 2020-2021, anche in riferimento ai nuovi sviluppi normativi, nonché in coerenza con le esigenze emerse dal RAV, ferma restando la validità della direttiva generale circa le annualità 2018-2021 pubblicate sul sito web del Liceo Pansini , che costituisce il documento originario di riferimento per ogni modifica ed integrazione.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

·      Vista la Legge n. 107 del 13 luglio 2015 recante la “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle Disposizioni legislative vigenti”;

·      Visto l’art. 1 della predetta Legge, cc 12-17;

·      Preso atto della situazione emergenziale in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19;

·      Tenuto conto delle istanze emerse dall’utenza scolastica;

·      Considerata l’esigenza di aggiornare i Regolamenti di Istituto con i relativi prontuari ed il Patto Educativo di Corresponsabilità;

·      Visti gli esiti del Rapporto di Autovalutazione e considerate le priorità ed i traguardi ivi individuati;

·      Vista la nota MI 7851 del 19 maggio 2020 avente come oggetto “Sistema Nazionale di Valutazione (SNV) – aggiornamento dei documenti strategici delle Istituzioni scolastiche (RAV – Rapporto di Autovalutazione, PDM – Piano di Miglioramento, PTOF - Piano Triennale dell’Offerta Formativa, RS – Rendicontazione Sociale);

·      Vista l’O.M. 11 del 16 maggio 2020 contenente disposizioni specifiche sulla valutazione degli alunni e sulle strategie di recupero degli apprendimenti relativi all’a.s. 2019-2020 durante tutto il corso dell’a.s. 2020-2021;

·      Visto il Piano Scuola 2020/2021 adottato con D.M. n. 39 del 26 giugno 2020; 

·      Visto il Protocollo d’intesa per garantire l’avvio dell’anno scolastico emanato con D.M. n. 87 del 6 agosto 2020;

·      Viste le linee guida per la DDI – Didattica Digitale Integrata – con D.M. n. 89 del 7 agosto 2020; Visto il Decreto Legislativo n. 62 L. 107/2015 norme sulla valutazione;

·      Viste le delibere del Cdd;

·      Considerata la L. 92/2019 che introduce l’insegnamento obbligatorio dell’Educazione Civica a partire dall’a.s. 2020/2021 e il parere del CSPI approvato nella seduta del 11 settembre 2019;

·      Ritenuto necessario incentrare la progettualità del Liceo Pansini  al recupero e al consolidamento di conoscenze, abilità e competenze sulla base dei Piani di Apprendimento Individualizzati (PAI) e dei Piani Integrativi di Apprendimento (PIA)

EMANA

ai sensi dell’art. 3 D.P.R. 275/99, così come sostituito dall’art. 1 c. 14 della Legge 107/2015 n. 107, la seguente integrazione all’atto di indirizzo per le attività della scuola e le scelte di gestione e di amministrazione:

-       Linee di indirizzo per la revisione del PTOF

-       La revisione e l’aggiornamento del Piano Triennale dell’Offerta Formativa dovrà fare riferimento a:

  • Revisione del RAV 2020 – nota MI 7851 del 19 maggio 2020) in considerazione delle ripercussioni dell’emergenza epidemiologica, in particolare con riferimento al ricorso della DDI e per quanto attiene le diverse dimensioni che caratterizzano le aree del Contesto, dei Processi e soprattutto degli Esiti, con conseguente regolazione organica e coerente del Piano di Miglioramento nell’ambito della revisione annuale del PTOF;
  • Redazione del Piano per la DDI, in modalità complementare alla Didattica in presenza, realizzando l’unitarietà dell’azione didattica dell’Istituto attraverso la formazione di criteri e modalità che realizzino:
  • Corretto bilanciamento tra attività sincrone e asincrone;
  • Attenzione al contesto di riferimento in termini di inclusività e sostenibilità;
  • Uniformità dell’azione didattica rispetto alla piattaforma utilizzata;
  • Riferimento alle modalità di erogazione della DDI secondo Regolamento deliberato dal Collegio dei docenti e dal Consiglio di Istituto;
  • Individuazione di un repository cloud unitario per la conservazione degli elaborati prodotti dagli alunni e delle lezioni prodotte dai docenti per le attività asincrone;
  • Promozione di metodologie didattiche innovative centrate sul protagonismo e attivismo egli alunni;
  • Revisione e implementazione della sezione valutazione, garantendo la costanza, la trasparenza e la tempestività dell’azione valutativa in termini di prodotto e di processo e realizzando la regolazione del processo di insegnamento /apprendimento;
  • Particolare attenzione agli alunni con disabilità, prevedendo per loro frequenza prioritaria in presenza a scuola e il pieno coinvolgimento della famiglia e delle figure di supporto nella realizzazione del PEI e del suo adeguamento;
  • Attenzione e cura per gli alunni certificati DSA e BES con PDP, per i quali è necessario concordare il carico di lavoro giornaliero da assegnare e possibilità di registrare e riascoltare le lezioni;
  • Definizione delle modalità di svolgimento degli incontri scuola-famiglia.
  • Integrazione del Regolamento di Istituto con disposizioni in merito ai comportamenti responsabili da tenere a scuola per la sicurezza anti COVID e durante la DDI, con previsione delle infrazioni disciplinari e formulazione delle relative sanzioni;
  • Revisione del Patto di Corresponsabilità con riferimento alla DDI e al Piano organizzativo d’Istituto per la sicurezza anti COVID;
  • Integrazione del Curricolo d’Istituto con l’insegnamento trasversale dell’Educazione Civica come contenitore per una visione allargata di complessivo n. 33 ore annuali, individuazione delle discipline coinvolte e dei docenti contitolari dell’insegnamento, modalità per l’individuazione del docente coordinatore della disciplina e del docente referente di Istituto, definizione degli strumenti di valutazione (griglie ), rimodulazione dei criteri di valutazione del comportamento in termini di competenze sociali e civiche alla luce delle nuove competenze europee del 22 maggio 2018.

 

Il Piano Triennale dell’offerta Formativa dovrà, inoltre, includere:

  • Individuazione di una progettazione prioritaria fortemente correlata alle necessità educative e formative individuate nel RAV, con particolare riferimento alle attività di potenziamento e a quelle dell’arricchimento dell’offerta Formativa;
  • Percorsi formativi interdiscplinari che realizzino la programmazione educativa di classe, anche in considerazione dell’orientamento secondo “Linee guida nazionali per l’orientamento permanente” del 2014;
  • Percorsi formativi di recupero e/o consolidamento in attuazione dei PIA e dei PAI.

 

Nel PTOF andrà inserito il contenuto della delibera del Collegio dei docenti relativamente ai tempi dello svolgimento delle attività di recupero durante il primo periodo didattico, indicando tipologia e durata degli interventi, ai fini del pieno recupero degli apprendimenti ed in riferimento ai contenuti essenziali individuati nel precedente anno scolastico.

 

Consapevole dell’impegno che i nuovi adempimenti comportano e del senso di responsabilità con cui ciascuno assolve ai propri compiti, in quanto parte del tutto, il Dirigente Scolastico ringrazia tutto il personale per la fattiva collaborazione e auspica che il lavoro di ognuno contribuisca al miglioramento dell’Offerta Formativa del Liceo Adolfo Pansini di Napoli

 Il presente Atto di Indirizzo potrà essere oggetto di revisione, modifiche e/o integrazioni.