ORARIO DIDATTICA A DISTANZA

LEGGI LA LETTERA DEL PRESIDE

NOTA PRIVACY IMMAGINI E VIDEO

LEGGI L'ARTICOLO SULLA NOSTRA DIDATTICA A DISTANZA PUBBLICATA SUL SITO DIREGIOVANI

 

SCARICA L'ORARIO (IN VIGORE DA MARTEDI' 21/04/2020):


LETTERA DEL PRESIDE

 

Cari Studenti e Genitori, 

per questa prima fase della chiusura delle scuole - che è partita il 6 marzo e in cui si poneva al 15 la ripresa delle lezioni - avevamo programmato di restare in contatto con gli studenti tramite classroom il che ci ha permesso di mantenere un minimo di continuità - in attesa di ulteriori decisioni che sono poi, puntualmente, arrivate dal Governo – con ripetizioni ed esercitazioni. Con il protrarsi della sospensione, questo non basta più perché bisogna andare avanti con gli argomenti del programma.

Come programmato nell’ultimo Collegio dei Docenti, in questi giorni i docenti hanno tenuto con me uno stretto contatto e abbiamo fatto riunioni in video conferenza per capire quale fosse la migliore organizzazione per proseguire in modo quanto più omogeneo in tutte le classi. Questo periodo è servito anche per testare tra di noi i vari sistemi e, alla fine, abbiamo scelto l’app Meet Google, che i ragazzi già conoscono.

Ecco una sintesi di quello che dobbiamo fare insieme ai ragazzi.

  1. Si tenga presente che tutto il lavoro fatto e che faranno i professori è del tutto volontario in quanto, checché ne dicano il Ministero o la stampa, allo stato attuale il “lavoro agile” non è riconosciuto dalla legge per i docenti. In caso di sospensione delle lezioni non esiste, dunque, alcun obbligo da parte dei docenti. E’ bene che gli studenti sappiano che i loro docenti stanno lavorando parecchio e volontariamente per offrire loro il massimo e che si aspettano un analogo impegno da parte dei ragazzi.
  2. Siamo ben coscienti che l’insegnamento a distanza non può surrogare, se non solo in parte, l’esperienza dell’aula fisica e che non si possono tenere 4/5 ore i ragazzi davanti a un monitor. L’obiettivo per noi è stato, dunque, organizzare un meccanismo che consentisse una regolarità negli orari e che non pretendesse dagli studenti una concentrazione per un numero di ore eccessivo, cosa che avrebbe vanificato ogni possibilità di successo dell’operazione ma al contempo verificare che tutti i ragazzi seguissero il lavoro della classe.
  3. Abbiamo perciò deciso di fornire ai ragazzi un orario giornaliero che trovate in prima pagina sul sito,   diviso in due parti (mattina e pomeriggio) con video lezioni interattive fondate sulla piattaforma Meet Google e che li terrà impegnati mediamente per  quattro ore di  45 minuti, per un totale giornaliero di tre ore reali.
  4. Sei docenti hanno preferito non usare la video lezione ma continueranno ad usare classroom, Argo o podcast. Anche queste ore sono state inserite in orario in modo che gli studenti avessero un quadro chiaro degli impegni giornalieri e si evitasse sovraccarico di lavoro in determinate giornate e scarico nelle altre. A parte, i docenti di Religione e quelli di Scienze Motore invieranno materiali di studio una tantum.
  5. Ovviamente, essendo il lavoro già ridotto, non trovano piena applicazione tutte le misure e gli strumenti previsti dal PDP per DSA e BES in genere. Per ogni caso, i docenti daranno le dovute indicazioni agli studenti.
  6. Lo stesso dicasi per gli studenti in situazioni di H, per i quali il contatto è mediato dai docenti di sostegno.
  7. Si tenga presente che ogni lezione richiede poi uno studio che impegnerà lo studente oltre l’orario delle video conferenze ma che ci siamo imposti non debba essere pesante perché sappiamo che non è facile per nessuno, in queste condizioni, poter essere performanti in assenza della normale attività fisica e dei necessari momenti di svago e di contatto con i compagni e gli amici.
  8. Al riguardo, segnaliamo agli studenti l’utilità che potrebbe ricavarsi dal creare dei propri gruppi di lavoro on line tra di loro, utilizzando la stessa Meet Google o altre app.
  9. I Coordinatori di Classe comunicheranno quanto dovuto ai rappresentanti di classe dei genitori e degli alunni.

10.Allo stato attuale è prematuro azzardare ipotesi sugli esami e sulle modalità di valutazione. Eventuali verifiche che i docenti conducessero in questo periodo, non daranno luogo ad attribuzione di voti ma potranno essere annotati giudizi ed osservazioni che torneranno utili per la ripresa del lavoro.

11.Di tutto il lavoro fatto e delle presenze degli studenti, sarà settimanalmente redatto un rapporto che verrà protocollato e che certificherò per ogni esigenza.

 

Cordiali saluti

Il Preside

Salvatore Pace