Ricerca Avviata

GIOCANDO CON LA LINGUA NAPOLETANA

Amedeo Colella, studioso di napoletanità, propone agli allievi del Liceo Pansini un incontro di approfondimento della lingua napoletana con lo stile ironico e dissacrante del divulgatore napoletano.

Le caratteristiche della lingua napoletana, secondo Renato De Falco, sono: “l’originalità, la ricchezza e la fantasia, la proprietà, l’espressività, la metaforicità …”; il napoletano è una lingua che permette scorciatoie, iperboli verbali, innovazioni, una lingua che ha fatto dei paraustielli un modo di esprimersi. 

Sono state trattate le seguenti tematiche: Il napoletano come lingua, dialetto e idioma, le radici linguistiche, le stratificazioni, la musicalità della lingua napoletana, i misteri di Napoli, spiriti, fantasmi, sirene, munacielli e belle mbriane e sono state commentate delle poesie napoletane scritte da Raffaele Viviani.

Agli incontri, che si sono tenuti in 4 giorni differenti, hanno partecipato, secondo un'opportuna turnazione, una sola volta tutte le classi del I, II e III Liceo.